Disponibili i temi per 3DS dedicati a Team Magma e Team Idro

Eros

I team nemici sono protagonisti di molte linee di gadget e merchandise vario, tra queste vi sono i temi per Nintendo 3DS. Sono finalmente arrivati nel Nintendo eShop europeo e americano i due temi dedicati rispettivamente al Team Magma e al Team Idro nella loro versione di Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha.

Entrambi i temi raffigurano sullo schermo superiore il leader del Team in questione (Max o Ivan) accompagnati da uno dei rispettivi Magmatenenti o Idrotenenti in primo piano e un gruppo di reclute con i Pokémon più emblematici dei due team, mentre sullo sfondo ci sono i maestosi Groudon o Kyogre, in base alla versione, nella loro forma archeorisvegliata. Sullo schermo inferiore invece vi è il logo del team e ai lati marciano le versioni chibi delle reclute. Entrambi i temi sono acquistabili al costo di 1,99 euro sul Nintendo eShop e sono un must have per i fan della terza generazione.

Il 1° screening del film “Pokémon: Detective Pikachu” riceve pareri positivi!

Eros

L’uscita del film Pokémon: Detective Pikachu, tratto dall’omonimo gioco di successo, è prevista per l’estate del 2019 nelle sale americane e presenta molteplici volti del cinema di cui vi abbiamo già parlato in diverse news, a partire dal regista Rob Letterman fino alla voce del protagonista Ryan Reynolds, famoso per essere Deadpool nei due film della Marvel. Di questo film si sa ancora poco, ma a quanto pare durante lo screening i presenti in sala hanno apprezzato la sceneggiatura, gli effetti speciali, anche se alcuni ancora incompleti, le citazioni ai Pokémon, ma soprattutto la comicità del Detective Pikachu che ha il ruolo di protagonista.
Sembra così che il film sia promosso dall’utenza ancor prima della sua uscita nei cinema, quindi non ci resta che sperare nell’uscita di un trailer che sembra dovrebbe arrivare in queste settimane. E voi come vi aspettate il film di Detective Pikachu? Siete pronti per correre al cinema a vederlo?

Arriva in Italia il manga di Pokémon Rubino e Zaffiro edito da J-POP

Eros

Dopo il successo delle altre box del manga Pokémon “La Grande Avventura” edito da J-POP in Italia, la casa editrice ha annunciato il rilascio in Italia del manga basato sui giochi di terza generazione, ovvero Pokémon Rubino e Zaffiro. L’opera sarà composta da tre volumi con all’incirca 450 pagine ciascuno; i volumi come era stato per i precedenti saranno acquistabili nel classico box da collezione al prezzo di 29,90€, oppure singolarmente a 9,90€ cadauno. Il manga sarà disponibile dal 25 ottobre 2018 in tutte le fumetterie, librerie e store online; ma anche al Lucca Comics & Games 2018 che si terrà dal 30 ottobre al 4 novembre, presso lo stand J-POP nell’area Family Palace.

L’edizione di riferimento per la traduzione dei testi e le immagini contenute è quella originale giapponese, mentre per la rilegatura la J-POP ha preso come riferimento l’edizione della casa editrice francese Kurokawa. Vi lasciamo qui di seguito la trama del manga:

In questa inedita storia Pokémon ambientata nella misteriosa regione di Hoenn, due giovani Allenatori chiamati Rubino e Zaffiro sono determinati a conquistare la vetta della Lega Pokémon! Ma sulla loro strada si scontreranno con due malvagie organizzazioni, il Team Magma e il Team Aqua, che intendono risvegliare le antiche creature leggendarie per cancellare l’umanità dalla faccia della terra.

E voi lo comprerete? Fatecelo sapere con un commento!

Masuda: “Inizialmente pensavamo che i Pokémon fossero troppo carini”

Eros

Molti dei lettori di questo sito avranno trascorso la propria infanzia a catturare i mostriciattoli tascabili sul proprio Game Boy, scambiandoli e allenandoli per battere la Lega Pokémon. Oggi il franchise dei Pokémon è di incedibile successo ma,  prima che facesse il boom in tutto il mondo la Nintendo aveva dei dubbi; infatti Junichi Masuda si è espresso a tal proposito:

All’inizio ci fu detto che Pokémon era troppo carino per avere successo negli Stati Uniti e che avremmo dovuto cambiare il design dei personaggi. Al tempo, non era comune che i JRPG fossero popolari oltreoceano. Ricordo di essermi preoccupato che i giocatori fuori dal Giappone non avrebbero accettato Pokémon per quello che era.

Masuda confidava nei Pokémon dallo stile più accattivante, come Charizard e Mewtwo, ma lo preoccupavano creature piccole e tonde, rosa e quelle dal design più aggraziato, come Jigglypuff! Tuttavia i pokémon riuscirono a conquistare senza problemi anche i giocatori oltreoceano. E voi come vi immaginereste Pokémon senza le creature più carine e coccolose?

Hai una domanda su Pokémon Let’s Go? Ponila agli sviluppatori!

Eros

Manca poco all’uscita dei nuovi titoli Pokémon per Nintendo Switch, Pokémon Let’s Go Eevee! e Pokémon Let’s Go Pikachu!, che usciranno il tutto il mondo il 16 Novembre 2018. La curiosità dei videogiocatori è davvero alta e così Nintendo ha proposto un’intervista interattiva con gli sviluppatori dei due titoli tanto attesi: Junichi Masuda e Kensaku Nabana!

A lanciare quest’iniziativa è stata la divisione neozelandese e australiana di Nintendo, che tramite il proprio account Twitter ufficiale ha chiesto di inviare delle domande inerenti ai titoli Pokémon che sta per uscire, da porre direttamente agli sviluppatori. Alcuni dei tweet che verranno mandati, saranno selezionati e sottoposti a Junichi Masuda, direttore, produttore e compositore di Game Freak, e a Kensaku Nabada, membro del dipartimento artistico della stessa casa videoludica produttrice dei Pokémon! Per partecipare a quest’iniziativa bisogna avere un account Twitter e commentare questo tweet che vi linkiamo!

E voi farete qualche domanda ai due sviluppatori? Fatecelo sapere con un commento a questa news!

Un nuovo misterioso Pokémon è apparso durante il Pokémon GO Community Day

Eros

Un grande clamore è stato scatenato ieri da quello che pare essere il Pokémon #891! Inizialmente scoperto nei codici di Pokémon GO, è apparso nella giornata di ieri durante il Pokémon GO Community Day dedicato a Chikorita. Tuttavia, una volta catturato, il pokémon si trasformava in un Ditto o in altri pokémon come Chikorita e Kecleon, e non è quindi stato possibile vedere i suoi dati. Questo fatto ha subito scatenano un gran vociferare, e sembra che questo mostriciattolo non sia altro che il fantomatico pokémon che si vociferava sarebbe stato possibile ricevere su Pokémon GO dai giochi Pokémon Let’s Go Pikachu e Pokémon Let’s Go Eevee.

 

Molti utenti hanno documentato la presenza della creaturina con svariate foto e video, infatti è apparso in tutto il mondo, anche in Europa e in Italia! La notizia è stata poi confermata anche dal responsabile marketing di Niantic, Kento Suga, che ha pubblicato molti Tweet in cui si vedeva il modello del Pokémon misterioso e ha infine confermato che non si tratterebbe affatto di un errore di gioco, ma di una voluta anticipazione per i giocatori.

Voi cosa ne pensate di questa nuova creaturina di ottava generazione? Fatecelo sapere con un commento!

Kenyū Horiuchi è il nuovo doppiatore giapponese di Manuel Oak!

Eros

Alcune settimane fa era venuto a mancare Unshō Ishizuka, storico doppiatore giapponese del Prof. Oak, e di molti personaggi ben noti dell’animazione giapponese come Kaiba di Yu-Gi-Ho, Nakamori di Detective Conan e Mr.Satan di Dragon Ball Super. The Pokémon Company ha ora deciso che a sostituirlo sarà il doppiatore Ken’yū Horiuchi, che doppierà Manuel Oak (cugino del Prof. Oak e preside della Scuola di Pokémon) nella serie animata Pokémon Sole e Luna.

Ken’yū Horiuchi è nato a Gotemba il 30 luglio 1957, e ha una carriera di tutto rispetto come doppiatore. Oltre che nel mondo degli anime, ha lavorato nel doppiaggio di attori in carne e ossa, prestando la voce ad attori famosi come Ben Affleck, Brad Pitt e molti altri.

TV Tokyo ha annunciato che il lavoro di Horiuchi partirà dall’episodio che andrà in onda il 21 ottobre 2018. Non si sa però se doppierà solo Manuel Oak o anche la voce narrante dell’anime, anch’essa in precedenza interpretata da Unshō Ishizuka.

Chen San Yuan, il pensionato che gioca a Pokémon Go con 11 telefoni!

Eros

Chen San Yuan è un innocuo vecchietto, ma sotto l’aria del pensionato che dovrebbe guardare i cantieri vi è l’allenatore di Pokémon Go più forte! Lui ha 70 anni, vive a Taiwan e grazie alla pensione trascorre le sue giornate facendo lunghe passeggiate in bicicletta visitando tutto il suo paese. Ma cosa centra un vecchietto che vai in bici con Pokémon Go?

Beh, sul manubrio del suo fidato mezzo di trasporto vi sono ben 11 smartphone con cui gioca a Pokémon Go. L’anziano riesce così a battere le palestre e a partecipare ai raid senza l’aiuto di nessuno; i cellulari posti sulla bicicletta sono collegati a un sistema di alimentazione che permette loro di resistere 20 ore.

Continua a leggere

Pikachu Karateka è la mascotte dei Tokyo Sports Festival 2018!

Eros

Durante la cerimonia d’apertura del noto evento sportivo che si svolge nella capitale giapponese, ovvero il Tokyo Sports Festival 2018, è stato presentato un carinissimo Pikachu vestito con un’uniforme da karateka che farà da mascotte dell’intera manifestazione.


Chiunque parteciperà al Festival otterrà un bellissimo sticker in omaggio rappresentante Pikachu agghindato come i karateka: con un il kimono bianco (il karategi) con una pokéball stampata sul lato sinistro e una cintura nera (l’obi).

In molti, sia appassionati di sport o di competizioni sportive, sono rimasti sorpresi da questa mossa di marketing di The Pokémon Company, per via della sponsorizzazione sia del brand Pokémon, ma anche dell’arte marziale del Karate che per la prima volta verrà praticata anche nelle olimpiadi di Tokyo del 2020.

E a voi piace questo Pikachu Karateka? Avete praticato o praticate il karate?

Ditecelo con un commentino qui sotto!

Una nuova canzone per Slowpoke arriva su Youtube!

Eros

Il canale ufficiale Pokémon giapponese ci regala una nuova perla, ovvero una nuova canzone su Slowpoke. Il Pokémon Ronfone si può ormai definire un vip, visto che è il primo e l’unico pokémon ad avere due canzoni, mentre gli altri a cui è stata dedicate una canzone, ovvero Magikarp, Gengar, Ditto e Tentacool, ne hanno per ora solo una.


La canzone gioca sulla somiglianza tra il nome giapponese di Slowpoke, ovvero Yadon, e la parola Udon, che indica la varietà di spaghetti di grano duro tipica del Giappone. La canzone presenta un ritmo orientale, ma anche allegro e frizzante, con delle bambine e bambini giapponesi che ballano vestiti di rosa rendendo così evidente il contrasto tra la loro energia e la pigrizia del pokémon.

Voi cosa ne pensate di questa canzoncina? Vi piace?