One World: La regione di Kalos, una visita nella Francia dei Pokémon!

Eros

Ben ritrovati con One World, la rubrica che vi svela i parallelismi tra il mondo Pokémon e quello reale. Per ricordare l’incidente di Notre Dame de Paris, abbiamo deciso di dedicare un articolo alla regione in cui furono ambientati i videogiochi Pokémon X e Y, ovvero Kalos, la Francia dei Pokémon. Iniziamo quindi il nostro percorso per scoprire quanto della Francia è possibile trovare nel mondo dei mostriciattoli tascabili. La prima particolarità che unisce le due realtà è la forma a stella a cinque punte dello stato francese, che caratterizza anche la sua controparte del mondo Pokémon. Guardando anche le varie città presenti a Kalos, possiamo vedere come molte di esse siano ispirate a città reali della Francia.

Le prime somiglianze con la realtà le possiamo trovare nella città di Luminopoli, sede della quinta palestra di Kalos. Infatti la torre che svetta al centro della città, ovvero la Torre Prisma, è ispirata alla famosissima Torre Eiffel. Lo si può notare dalla forma e dal fatto che sia nella città principale della regione, come la Torre Eiffel è nella capitale della Francia. Vi è poi la Reggia Aurea che è simile alla Reggia di Versailles, ovvero la residenza reale dei Borboni di Francia. Qui, oltre alla similitudine fra le due strutture, vi è una somiglianza anche con la stanza degli specchi e i giardini, che nella versione Pokémon hanno la forma di alcuni mostriciattoli tascabili.

Giardini e Reggia di Versailles in confronto alla Reggia Aurea di Kalos.

Altre due città di cui vogliamo parlarvi e che hanno degli elementi in comune con la realtà sono: Cromleburgo e Petroglifari. La prima è ispirata alla cittadina di Carnac che, similarmente a Cromleburgo, ospita un complesso megalitico, che è uno dei più importanti al mondo. Petroglifari invece è simile a La Rochelle, anch’essa è una città marittima e ha un museo marittimo che ricorda l’acquario della città di Kalos.

La Torre Maestra, luogo dove ci viene regalata la nostra prima megaevoluzione, è basata sul celebre complesso di abbazie costruito a Mont Saint-Michel, una particolare superficie rocciosa che grazie all’alta marea diventa una vera e propria isola, mentre quando vi è la bassa marea è collegata alla terraferma.

Complesso abbaziale di Mont-Saint-Michel in confronto alla Torre Mestra.

La città che ospita la quarta palestra della regione, ovvero Temperopoli, trae spunto dalla città di Le Havre, che come la cittadina Pokémon presenta un porto, che nella realtà è uno dei più importanti della Francia, ed è divisa in una zona alta e in una bassa da una falesia.

Finora abbiamo visto gli elementi che hanno ispirato le città di Kalos, ma è interessante sapere che anche il Percorso 14, che collega Luminopoli a Romantopoli e viceversa, è ispirato alle Hortillonnages di Amiens, ovvero una zona paludare di 300 ettari nel nord della Francia, in cui si succedono piccoli giardini galleggianti circondati da vie d’acqua.

Orologio astronomico di Strasburgo e a destra la Meridiana di Fluxopoli.

La città di Fluxopoli è ispirata alla città di Strasburgo, la città al confine con la Germania e che dà sul fiume Reno. Essa possiede un orologio astronomico, visibile a sinistra nell’immagine sopra, che potrebbe aver ispirato la meridiana di Fluxopoli.

Interessanti da analizzare sono anche la città di Batikopoli, che può ricordare Colombier-Saugnieu — una cittadina rurale della Francia che ospita una grande stazione — e la Centrale Elettrica di Kalos, un probabile riferimento al Crucey Solar Park, vicino a Chartres, la centrale elettrica più grande a nord della Francia.

Facciata orientale di Notre-Dame de Paris affiancata alla Lega Pokémon di Kalos.

Concludiamo quest’articolo con la Lega Pokémon che, oltre ad essere un punto cardine nei giochi della serie Pokémon, è ispirata alla facciata orientale della famosa cattedrale di Notre-Dame de Paris. Al suo interno presenta anche elementi gotici tipici dello stile architettonico della cattedrale di Parigi.

Sarebbero ancora molti i luoghi della regione di Kalos che trovano ispirazione dalla Francia, ma abbiamo deciso di parlarvi di quelli con maggiori connessioni con la realtà. Con questo articolo abbiamo voluto ricordare le bellezze della Francia, dopo il triste incidente che l’ha colpita alcuni giorni fa a Notre-Dame de Paris. Per chi volesse fare una donazione per la ricostruzione di Notre-Dame de Paris può farlo cliccando qui.


Speriamo che questo nuovo articolo di approfondimento vi sia piaciuto! Fateci sapere con un commento se avevate già intuito a quali luoghi della Francia si era ispirata Game Freak per creare i titoli di sesta generazione, e se ne conoscevate degli altri! E non dimenticatevi di continuare a seguirci per conoscere altre curiosità sul mondo Pokémon e… sul mondo reale!

Precedente I primi episodi di Pokémon Sole e Luna: Ultraleggende in anteprima su K2! Successivo Arrivano i primi commenti dei critici americani per Detective Pikachu!

Lascia un commento