Tipi di Carte del GCC Pokémon

Le tre tipologie di carte di cui si parla nel regolamento — Pokémon, Energia e Allenamento — si dividono a loro volta in varie sotto-tipologie di carte, ognuna di esse con le proprie caratteristiche. Soprattutto per quanto riguarda i Pokémon, con l’uscita delle varie espansioni sono state create una grande quantità di varianti di esse. Di seguito vedremo nel dettaglio ogni tipologia di carta, così da chiarire qualunque dubbio possiate trovarvi ad avere se vi dovesse capitare tra le mani una carta che non avete mai visto.

Carte Pokémon

Pokémon Base

Un Pokémon Base è un Pokémon che non evolve da alcun Pokémon, e che può essere giocato subito come Pokémon Attivo o messo in Panchina. L’unica eccezione in cui un Pokémon Base evolve da un altro, è quando si fa evolvere un Baby Pokémon. I Pokémon Base che si evolvono da un Baby Pokémon vengono considerati Pokémon Evoluti.

Pokémon Evoluzione

Le carte evoluzione non sono altro che i Pokémon Fase 1 e Fase 2, ossia i Pokémon che per essere giocati devono evolversi da altri. Come spiegato nel regolamento, un Pokémon Fase 1 può evolvere esclusivamente da un Pokémon Base, mentre uno di Fase 2 esclusivamente da un Pokémon di Fase 1. Dopo aver fatto evolvere un Pokémon è necessario aspettare un turno prima di farlo evolvere nuovamente in un altro. Anche i Pokémon che vengono rigenerati dai Fossili (che sono particolari carte Allenatore) sono considerati Pokémon di Fase 1.

Pokémon Dark

I Pokémon Dark sono dei normalissimi Pokémon. L’unica cosa che li differenzia dagli altri è che sono considerati malvagi e non a caso fecero la loro comparsa nell’espansione Team Rocket. Hanno solitamente PS bassi e attacchi potenti.

Pokémon Light

Sono la controparte dei Pokémon Dark e sono anch’esse normalissime carte Pokémon. Rappresentano dei Pokémon cresciuti in un ambiente pacifico e quindi buoni e altruisti. Hanno solitamente dei PS alti e degli effetti secondari che aiutano gli altri Pokémon in gioco.

Pokémon Shining

Rappresentano i Pokémon cromatici presenti nei videogiochi e hanno un colore diverso rispetto agli altri esemplari della loro stessa specie. A parte questo, sono dei normali Pokémon Base molto rari e che hanno la parola “Shining” nel proprio nome. Tuttavia, è possibile avere 1 solo Pokémon Shining nel proprio mazzo.

Pokémon Cristallino

Sono dei Pokémon di tipo Incolore. Possiedono un particolare Poké-Body chiamato “Tipo Cristallino” che gli permette di cambiare il proprio tipo in uno dei 3 tipi indicati fino alla fine del turno, se al Pokémon viene assegnata un Energia di quel tipo. Sono molto rari.

Pokémon δ

I Pokémon Specie Delta (δ) hanno la particolarità di avere un tipo diverso da quello loro consueto e, nella maggior parte dei casi, avere il secondo tipo Metallo (ad esempio, Kingdra di tipo Fuoco e Metallo). Questo, secondo la storia di Holon, è stato causato da alcuni esperimenti compiuti per localizzare Mew tramite onde elettromagnetiche, che hanno finito per alterare alcuni Pokémon. Il tipo Metallo in alcuni di essi sta ad indicare proprio questa contaminazione, e infatti nell’espansione EX Guardiani di Cristallo essa non è più presente perché i Pokémon si sono spostati lontano dalla Torre di Ricerca di Holon. Il simbolo δ nel nome del Pokémon non viene considerato per regolamento parte del nome, permettendo così ad un Meowth δ di evolversi in un Persian normale.

Pokémon ex

Sono dei Pokémon molto più forti degli altri e, quando un avversario ne sconfigge uno, può pescare ben 2 carte Premio. Un’altra particolarità dei Pokémon ex è che non possono evolversi in Pokémon normali (ad esempio un “Chansey ex” non può evolversi in un “Blissey”) mentre, al contrario, Pokémon normali possono evolversi in Pokémon ex (un “Chansey” può evolversi in un “Blissey ex”).

Pokémon 

I Pokémon EX hanno un logo diverso ma restano identici ai “Pokémon ex” delle espansioni precedenti. Ciò significa che quando un avversario ne sconfigge uno, può pescare ben 2 carte Premio. Alcuni Pokémon EX sono anche degli M-Pokémon e quando si evolvono possono farlo solo da altri Pokémon EX (ad esempio, un M-Charizard EX può evolvere solo da un Charizard EX).

Pokémon

I M-Pokémon EX sono l’equivalente nel GCC Pokémon delle megaevoluzioni. Possono evolversi solo da un Pokémon EX e, quando questo succede, il turno finisce all’istante. Per il resto sono uguali a qualunque altro Pokémon EX e seguono quindi le stesse regole esposte sopra.

Pokémon 

Sono l’equivalente dei Pokémon Shining dall’espansione EX Team Rocket Returns, e come loro rappresentano i Pokémon cromatici presenti nei videogiochi e hanno un colore diverso rispetto agli altri esemplari della loro stessa specie. A parte questo, sono dei normali Pokémon Base molto rari. E’ possibile averne soltanto 1 nel proprio mazzo.

Pokémon di Allenatore

La particolarità di questi Pokémon è che hanno scritto nel nome a chi appartengono, come ad esempio Geodude di Brock o come Team Idro Cacturn, e sono per l’appunto ispirati ai Pokémon che questi allenatori hanno effettivamente nel videogioco o nell’anime. A parte ciò, non hanno nulla di diverso dai normali Pokémon.

Pokémon LIV.X

I Pokémon LIV.X, ufficialmente definiti come “Pokémon Livellopiù”, sono delle carte evoluzione che di fatto fanno evolvere l’ultima evoluzione di un Pokémon in una sua versione più forte (ad esempio un Gengar in un Gengar LIV.X). Hanno però delle limitazioni: non è consentito far evolvere un Pokémon appena messo in gioco in un Pokémon LIV.X ed è possibile far evolvere in esso solo il Pokémon Attivo. Una volta evoluto, un Pokémon LIV.X può utilizzare anche gli attacchi e le abilità del Pokémon da cui si è evoluto.

La scritta “LIV.X” non viene considerato parte del nome del Pokémon, e quindi da regolamento un Gengar LIV.X è in realtà considerato come un un normale Gengar. Ciò comporta che, se una carta ci forza a rimuovere lo stadio evolutivo più alto del nostro Pokémon Attivo, verrebbe rimosso sia il Gengar LIV.X che il normale Gengar sotto di esso, lasciando solamente Haunter. Inoltre, questo influisce sul limite massimo di 4 carte con lo stesso nome che si possono avere nel mazzo, che obbliga ad avere massimo 4 Gengar, che siano essi di LIV.X o no.

Un’altra particolarità dei Pokémon LIV.X è che questi Pokemon non possono essere cercati nel mazzo tramite carte che permettono di cercare nel mazzo dei Pokémon Base o Evoluzione, a meno che non venga specificato che possono essere cercati anche i Pokémon LIV.X.

Pokémon

I Pokémon LEGGENDA sono delle carte “giganti” composte da due differenti carte messe una sotto l’altra, durante il gioco sono considerate come un’unica carta e quindi è necessario avere entrambe le parti in mano per giocarla, mentre nel mazzo sono considerate come due carte Pokémon separate con lo stesso nome; chi riesce a sconfiggerli pesca 2 carte Premio. Non sono soggetti agli effetti che riguardano Pokémon Base ed Evoluzione, ma possono essere colpiti dagli effetti che riguardano i Pokémon non evoluti. I Pokémon LEGGENDA possono raffigurare uno o due Pokémon.

Pokémon Prime

Sono delle carte molto rare e molto forti, da di fatto sono delle carte Pokémon normali e ne esistono di Base, Fase 1 e Fase 2. L’unico modo per riconoscerle è dall’artwork, che solitamente rappresenta il volto del Pokémon in primo piano. Furono introdotte con l’espansione HeartGold & SoulSilver.

Pokémon SP

I Pokémon SP (Special Pokémon) sono i successori dei “Pokémon di Allenatore” e hanno quindi anch’esse raffigurato il proprietario del Pokémon. Sono tutti Pokémon Base, anche se raffigurano pokémon evoluti. Sono contraddistinte da un logo formato dalle iniziali SP nel lato in basso a sinistra dell’artwork. Ogni Pokémon SP ha nel nome una sigla che indica a quale delle 6 categorie di allenatore appartiene: G (Team Galassia), GL (Gym Leader/Capopalestra), 4 (Superquattro), C (Campionessa), FB (Frontier Brain/Asso Lotta), M (personaggio di un film dell’anime). Il simbolo nel nome dei Pokémon SP è considerato parte del loro nome, e quindi un “Crobat G” è  un “Crobat” sono considerati due Pokémon diversi ed è possibile avere 4 carte di ognuno nel proprio mazzo.

Pokémon

I Pokémon TURBO sono delle carte evoluzione molto particolari, nelle quali il Pokémon è raffigurato di colore oro. Un Pokémon TURBO mantiene le abilità, gli attacchi, la debolezza, la resistenza e il costo di ritirata della sua fase precedente. Per questo motivo, le carte Pokémon TURBO sono stampate in orizzontale e devono essere applicate sopra l’artwork del pokémon di fase precedente girate in orizzontale. Come qualunque altra carta evoluzione, non è possibile giocarle su un Pokémon che si è appena evoluto (in tal caso è necessario aspettare un turno) e permettono di rimuovere eventuali condizioni speciali presenti sul Pokémon.

Pokémon

I Pokémon GX, a differenza dei comuni Pokémon, possiedono fra le loro mosse il potentissimo Attacco GX. Questa particolare mossa può essere utilizzato una sola volta durante l’intera partita e, quando lo si fa, è necessario girare il proprio marcatore GX per prenderne nota. Quando un avversario sconfigge un Pokémon GX prende 2 carte Premio invece di una. L’Attacco GX è la versione per il GCC della Mossa Z presente nei videogiochi Pokémon Sole e Luna e Pokémon Ultrasole e Ultraluna.

Carte Allenatore

Le carte Allenatore, come spiegato nel regolamento, sono delle carte di supporto con le quali è possibile fare varie cose, come pescare carte aggiuntive, potenziare i nostri pokémon o indebolire quelli dell’avversario, e così via. Esistono generalmente 3 tipologie di carte Allenatore: Stadio, Strumento e Aiuto. Fra queste, poi, esistono delle varianti che vanno usate in modo differente. Di seguito vediamo bene nel dettaglio tutte le tipologie.

Stadio

Le carte Stadio rappresentano il terreno su cui la sfida si svolge e possono influenzare la partita con vari effetti, diversi a seconda della carta. È possibile avere solamente una carta Stadio in gioco e, se la si gioca un’altra, la carta Stadio precedente viene scartata (che sia essa tua o del tuo avversario). Si può giocare una sola carta Stadio per turno, prima dell’attacco, e non è possibile utilizzare una carta Stadio che ha lo stesso nome di una carta Stadio già in gioco.

Aiuto

Le carte Aiuto, fino all’espansione Nero e Bianco chiamate Supporter, rappresentano i vari personaggi dei videogiochi Pokémon e, come ogni carta Allenatore, servono a darvi un vantaggio durante il gioco. È possibile utilizzarne soltanto una per turno, prima dell’attacco. Dall’espansione Nero e Bianco, alcune di queste carte, sono state stampate anche in una versione full art molto rara, in cui il personaggio è stampato sull’intera carta piuttosto che solo nel riquadro in alto.

Strumento

Le carte Strumento, prima dell’espansione Nero e Bianco chiamate carte Addestramento o Trainer, rappresentano solitamente gli strumenti presenti nei videogiochi Pokémon. È possibile utilizzarne quante ne si vuole durante il proprio turno, prima dell’attacco.

Strumento: Asso Tattico

Sono delle carte Strumento molto potenti introdotte con l’espansione Confini Varcati. È possibile avere solo una carta Strumento di questa tipologia nel proprio mazzo, come scritto sulla carta stessa. Questo tipo di carte si possono riconoscere dalla scritta “Asso Tattico” sul lato sinistro della carta.

Strumento: Oggetto Pokémon

Tra le carte Strumento esistono anche quelle che è possibile assegnare ad un Pokémon, esattamente come avviene nei giochi quando facciamo tenere uno strumento o una bacca a un nostro Pokémon. Un Pokémon può avere solo 1 carta Oggetto Pokémon assegnata ed essa non può essere scartata, a meno che non venga indicato da qualche effetto.

Strumento: Macchinario Tecnico

Sono l’equivalente delle MT nei videogiochi. Se una carta Macchinario Tecnico viene assegnata ad un Pokémon, gli permette di utilizzare la mossa indicata su di essa al posto di una delle proprie. Prima dell’espansione Il Risveglio dei Miti era necessario scartare queste carte alla fine del turno, ma con tale espansione il regolamento è cambiato e adesso le carte restano assegnate al Pokémon.

Energia

Come spiegato nel regolamento, le carte Energia permettono ad un Pokémon di attaccare. Ad ogni proprio turno, è possibile assegnare 1 carta Energia ad uno dei propri Pokémon. Non c’è un limite al numero di Energia che possiamo assegnare ai nostri Pokémon durante la partita. Ci sono due tipi di Energia: Base e Speciale.

Base

Le carte Energie Base sono nove e ognuna rappresenta un tipo diverso. È possibile averne quante ne si vuole nel proprio mazzo e vanno giocate come spiegato sopra. Come ben saprete, qualunque tipo di Energia può essere usata come energia Incolore quando viene assegnata a un Pokémon. Prima dell’espansione Diamante e Perla le carte Energia di tipo Metallo e Oscurità erano considerate carte Energia Speciale.

Speciale

Le carte Energia Speciale hanno solitamente degli effetti aggiuntivi che si applicano quando vengono assegnate ad un Pokémon. Alcune di esse valgono addirittura come 2 Energie assegnate e, in tal caso, può anche capitare che assegnino due Energie di tipo diverso. Non sono considerate come normali Energie Base e sopra di esse troveremo scritto “Energia Speciale”.